Eccellenza Girone A – Atletico Cenaia-Vorno 0-0

  • in

 

Eccellenza Girone A - Atletico Cenaia-Vorno 0-0

 

Due piazze diverse, due stagioni diverse, ma uno stesso obiettivo: la salvezza. Atletico Cenaia e Vorno si affrontano al “Pennati” coi capannoresi che partono un +6 in classifica. La stagione del Vorno rispecchia le aspettative: la squadra, neopromossa, sta marciando più o meno come da pronostico e cala a Cenaia reduce da due vittorie consecutive, per 2-0 in casa del Pontebuggianese e per 3-1 col Castelfiorentino. Due vittorie contro altrettante dirette rivali che valgono anche più dei 6 punti che la matematica assegna. Di contro l’Atletico Cenaia non vince da un mese, dal preziosissimo successo sullo Sporting Cecina: nelle ultime tre ha raggranellato solo due punti, dimostrando comunque di essere una squadra viva, a dispetto di ciò che si poteva pensare un girone fa, quando i punti raccolti erano solo 6, con un filotto di 9 gare di fila senza successi. Mister Ciricosta presenta l’Atletico Cenaia con un 4-2-3-1 versatile e ben interpretato dai suoi; Cardella risponde con un 4-4-1-1 coperto ma potenzialmente velenoso in ripartenza; d’altronde il Vorno è consapevole che una vittoria sarebbe uno straordinario passo avanti, ma di contro una sconfitta sarebbe un bel problema, pertanto il pareggio non sarebbe certo da cestinare. Partono meglio i locali che creano due belle occasioni da rete, entrambe nate dal piede di Maiorana, autore di altrettanti bei cross da sinistra. Prima Arrighi però, e poi Bruzzone, vanno sì alla conclusione, ma centrale con il portiere Angeli che fa buona guardia. Prima dell’intervallo pericolosissimo è invece il Vorno: Del Ry crossa alla grande per Gamba che colpisce di testa a botta sicura, Serafini è autore di un vero miracolo per sventare la minaccia. E’ poi invece Borboryo a salvare sulla linea di porta una conclusione dello stesso Del Ry che aveva superato Serafini. Il Cenaia nella ripresa prova a vincere in tutti i modi, esercitando predominio territoriale, ma non riuscendo a scardinare la retroguardia dei capannoresi, che, a dir la verità, non rischiano mai. Al triplice fischio finale è 0-0. Da evidenziare come, la partita è stata sì tirata, data la posta in palio, ma correttissima con due soli cartellini gialli. Per l’Atletico Cenaia, che non ha nessuna intenzione di abbandonare l’Eccellenza in cui milita da 5 anni, ora ci sono altrettante finali, tutte da giocare (fatta eccezione per la prima col San Marco Avenza) con squadre di medio-bassa classifica: la salvezza è alla portata. La fiducia non manca dato che 5, numero ricorrente, sono i punti in più rispetto al girone d’andata alla decima giornata. Non sembra impossibile nemmeno il finale di stagione del Vorno, anch’esso con in calendario un solo incontro contro squadre di vertice, ovvero la trasferta in casa della Pro Livorno Sorgenti.

IL TABELLINO: 0-0
ATLETICO CENAIA: 
Serafini, Borboryo, Del Gratta, Mazroui, Signorini, Fabbrini (75’ Giari), Maiorana, Bani (65’ Perazzoni), Bruzzone, Sarais (82’ Bamba), Arrighi (60’ Sardi). A disp.: Marrucci, Mani, Gemignani, Neri. All.: Ciricosta Franco
VORNO: Angeli, Dell’Orfanello (62’ Degl’Innocenti) Frugoli, Carusio, Matteoni, Riccomini, Del Ry, Brondi, Battaglia (70’ Catania), Gamba, Granucci. A disp.: Brocchini, Bertini, Coselli, Cretu, Lencioni, Aufiero, Haoudi. All.: Cardella Alfredo
ARBITRO: Mancini di Pistoia.

FONTE: Il Tirreno